LE RIVELAZIONI DI SANTA BRIGIDA PDF

Brigida di Svezia. Parole di N. Io sono Colui che parlava per bocca dei Profeti e che essi aspettavano. Per il loro desiderio e la mia promessa, io — senza peccato e senza concupiscenza — assunsi la carne, entrando nelle viscere verginali, come il sole luminoso in una pietra purissima.

Author:Tygozahn Grorr
Country:New Zealand
Language:English (Spanish)
Genre:Career
Published (Last):22 September 2011
Pages:29
PDF File Size:10.71 Mb
ePub File Size:1.88 Mb
ISBN:384-8-63741-803-5
Downloads:55794
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Kajira



Santa Brigida di Svezia Bella come le principesse delle saghe nordiche, que-sta bionda donna svedese fu una bambina felice, una ra-gazza brillante e una padrona di casa oculata. Brigida crebbe in questo paese dove gli inverni sono lunghi, le primavere rapide e le notti estive miti, un paese molto poetico che risuo-na di leggende di foreste e laghi. La verga sollevata per punire la giovane si spezza. La zia resta perplessa. Allora donna Caterina vede, china sul lavoro, una giovane donna dalla bellezza straordina-ria, che scompare lasciando meravigliosi fiori e frutti di-segnati e adorni di colori.

Domande e stupore! Brigida non ha visto nessuno, ma questa volta la zia custodisce la reliquia. Dei miracoli per questa bambina! Sempre a quel tempo, una visione del diavolo, crea-tura informe con un numero infinito di piedi e di mani, terrorizza la bambina. Brigida, che preferirebbe cento volte la morte ma non desidera neppure il conven-to, si piega alla decisione paterna. Insieme pregano tre volte al giorno, si confessano e fanno la comunione ogni settima-na.

Brigida studia i piani e dirige i lavori: ama comandare. Brigi-da, stanca, chiede di potersi allontanare per qualche tempo dalla corte e nel si reca in pellegrinaggio a Compostela con Ulf. Al ritorno attraversano la Francia messa a ferro e fuoco dalla guerra.

Ad Arras, Ulf, gravemente ammala-to, guarisce grazie alle preghiere della moglie e dopo aver fatto il voto di entrare in un ordine religioso qualo-ra riveda la sua terra.

Pare sia giunto il tempo della profezia. E lui che, quando non lo fa Brigida, redige le Ri-velazioni celesti e le traduce in latino. Una notte di Natale, la don-na avverte una gioia sublime e intensa, ed ha un sussulto al cuore, strano e diverso dai normali battiti, come se in lei vivesse un bambino.

Guardami e medita Cor-reggi i tuoi errori! Brigida trascorre questi anni fra Alva-stra, la corte svedese e Vadstena, che poco a poco si tra-sforma in convento. Questo numero corrisponde ai dodici apostoli e ai settantadue discepoli.

Monaci e monache di clausura hanno un loro recinto su entrambi i lati della chiesa dove si raccolgono a pregare. I compiti dei monaci sono unicamente di ca-rattere spirituale. Nel , la raggiunge a Roma la figlia Caterina. Quando Brigida non scrive le Lettere e le Rivelazio-ni, o non studia, visita con Caterina le catacombe e le chiese di Roma per pregare. La sua sete di Dio la spinge negli altri santuari italia-ni e per due anni la Santa gira per la penisola, da Assisi a Napoli, passando per Montecassino.

Vive con i pove-ri, pellegrina fra i pellegrini, senza disdegnare di fare la questua con loro. La figlia Caterina, divenuta a sua volta vedova in se-guito alla morte del giovane marito rimasto in Svezia, de-ve alla tenerezza e alla fermezza materna la forza di non cadere nella disperazione, e di continuare la sua opera. Percorrendo tutta la Terra Santa, ad ogni tappa Bri-gida riceve grazie straordinarie, e nelle sue visioni rive-de tutta la vita della Vergine e del Salvatore.

Il fedele Petrus ne annota i racconti in latino, portando avanti il Libro delle Rivelazioni. Brigida riprende il mare in uno stato di grande debo-lezza e di malattia. Brigida venne inizialmente inumata nella basilica di San Lorenzo, poi Caterina la sposta a Vadstena, dove la madre aveva desiderato vivere e morire.

Brigida e Caterina tornano a casa dopo un assenza durata venticinque anni! Brigitte Baudonnet Brigida temeva che le parole dei suoi libri, frutto di rivelazioni divine, fossero infirmate e calunniate dagli invidiosi e dai malvagi. Apro il primo ai miei eletti, onorandoli e consolandoli in terra e in cie-lo. Libro VI. Io sono co-lui che parlava ai patriarchi e ai profeti, colui che essi attendevano.

Libro 1, 1 Maria intercede per i peccatori Bisogna cercare con cu-ra il modo in cui lodarmi. Infatti ci siamo amati vicendevol-mente con tanto fervore che siamo stati un cuore solo; egli ha onorato in modo particolare me che ero un sem-plice vaso di terra, e mi ha esaltata al di sopra degli an-geli. Creatore di tutte le cose, che ti sei degnato di scendere nel seno della Vergine Maria senza disagio, e di assumere da lei una carne umana sen-za peccato!

Benedetto sii tu, Dio! Desidero dirvi con quante delizie ha amato il mio corpo e la mia anima, e quanto ha onorato il mio nome.

Potete vedere, dunque, quanto mio Figlio abbia amato il mio corpo e la mia anima. Quando gli angeli buoni sentono pronunciare il mio nome, si avvicinano subito agli uomini giusti di cui sono i custodi, e gioiscono meravigliosamente dei progressi dei loro protetti.

Libro 1. Poi, quando seppi che aveva dato la legge e i suoi comandamenti al popolo, e che con essi aveva compiuto molte meraviglie, decisi risolutamente nella mia anima di non amare altri che lui; e le cose del mondo mi davano grande amarezza. Non mi piaceva nulla che non fosse Dio.

Lo custodivo in me e lo portavo senza dolore, senza pesantezza, senza disagio; mi umiliavo in ogni co-sa, sapendo che colui che portavo in me era onnipotente. Sei in me ed io sono in te in modo inseparabile.

Accanto a me non ci sono mura, ma la gloriosa compagnia degli angeli e del-le anime beate. Libro 1, 29 La Vergine adorna di una corona e di altri ornamenti La Santa sposa Brigida vede la Madre di Dio, Regi-na del cielo, che porta sul capo una corona inestimabile. I suoi capelli, luminosi e bellissimi, ricadono sulle spal-le. Il suo mantello blu come il cielo denota che per lei tutte le cose temporali sono morte. Suo Figlio ha posto queste pietre fra i gigli che erano sulla corona della Vergine.

Onorala, dunque, sposa del Fi-glio! Sforzati dunque, sposa di mio Figlio! Con quanta saggezza hai reso saggi gli stolti, e stolti i superbi!

Per questo tu sii benedetto, caro Figlio mio! Tu che sei il mio Dio gentile e il mio Signore maestoso! Per merito tuo si so-no dissipate le spesse tenebre della terra e tutti i cieli si sono illuminati. Madre mia! Sii dunque benedetta dal tuo Figlio be-nedetto.

Tu sei mio Dio e mia misericordia. Questo fiore ha anche cinque petali, che si sono aperti al di sopra dei cori degli angeli. Tu sei colui del quale i profeti han-no udito la voce, di cui gli apostoli hanno visto il corpo, e che gli ebrei e i tuoi nemici hanno ascoltato.

Per que-sto sii benedetto, Figlio mio, senza fine e senza inizio! Lascio che mi tengano con loro e mi tocchino, se desiderano farlo; se mi cercano mi vol-go a loro; se mi chiamano e invocano il mio aiuto, ac-corro, come la madre che si affretta dal figlio perso che ha ritrovato; se chiedono perdono per gli. Faccio tutto questo per loro, anche se faccio loro ribrezzo come un serpente.

In secondo luogo, questa verga ha separato il mare dal mare di sangue, e attraverso i fiumi del mio dolore ho liberato il cammino per andare in cielo, sino a quel momento chiuso dal peccato. Allo stesso mo-do, ora gli uomini hanno peccato contro di me in que-sto mondo I due che lo tolsero e lo deposero a terra, usaro-no tre scale: una per salire fino ai piedi, la seconda per le braccia, la terza per il corpo. Io, che ero sua Madre, lo tenevo in mezzo; e con Giu-seppe e Nicodemo, lo appoggiammo su una pietra dove avevamo steso un lenzuolo bianco e pulito, con il quale avvolgemmo il suo corpo; ma non cucii il sudano: sapevo con certezza che non si sarebbe deteriorato nel sepolcro.

Allora quale fu la mia tristezza? Tempio di Salomone, dalle mura dorate; dal tetto splendido, dal pavimento disseminato di pietre preziose, dalla composizione e dalla struttura splendente, dagli interni perfetti, belli e deliziosi alla vista! Allo stesso modo, Vergine benedetta, sei il Tempio di quel Salomone che ha riportato la pace fra Dio e gli uomini, che ha riconciliato i colpevoli, dato vita ai morti, e liberato i poveri dai creditori.

I re si gloriano dei loro palazzi, dei loro eserciti e del crescente onore che il mondo tributa loro, e i sacerdoti si inorgo-gliscono dei beni e dei possedimenti temporali delle anime. Vai dunque, anima carnale! Anticipi il sole e sei la sua protettrice, la gioia dei giusti, la conso-lazione dei peccatori e metti in fuga i demoni.

Vieni, bellezza dolcissima, e addolcisci la nostra asprezza! Vieni, bel-lezza potentissima, e liberaci dalla nostra prigionia! Vie-ni, bellezza onestissima e cancella la nostra bruttezza! Sii benedetta bellezza che tutti i patriarchi desideravano vedere, per la quale i profeti hanno tessuto le lodi, e di cui gli eletti si rallegrano!

La mia bellezza ti fa dire simili parole. Allo stesso modo tu, amatissima Madre mia, vai in soccorso di tutti coloro che si sforzano di arrivare a Dio, e non lasci nessun vuoto con le tue consolazioni.

Inoltre ho conosciuto con chiarezza tutta la fede cristiana che egli ha insegnato evangeliz-zando tutti coloro che desiderano entrare in cielo. Essi hanno anche due ali, ossia sono talmente umili che si ritengo-no indegni di lodarmi, ed obbediscono a chiunque per quanto riguarda il mio onore.

Essi hanno, infine, un pungiglione, e se ne sono privi, muoiono. Libro V, 3.

ENTE MINICHITTA PDF

Le orazioni di Santa Brigida per 1 anno

.

8257 DMA CONTROLLER PDF

Le 15 Orazioni di Santa Brigida

.

Related Articles