PENSIERI LENTI E VELOCI PDF

Shelves: behavioural-economics This is a fascinating book. Reading this book means not having to read so many others. For example, you could avoid having to read, Sway, Blink, Nudge and probably a dozen or so other books on Behavioural Economics. And the best part of it is that this is the guy or, at least one half of the two guys who came up with these ideas in the first place. I was thinking that perhaps the best way to explain those other books would be to compare them to Monty Python.

Author:Kajigore Misho
Country:Sao Tome and Principe
Language:English (Spanish)
Genre:Spiritual
Published (Last):22 June 2004
Pages:177
PDF File Size:18.68 Mb
ePub File Size:19.96 Mb
ISBN:419-5-60743-449-7
Downloads:66972
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Faunos



Per prima cosa, se ti occupi di marketing e di comunicazione, devi sapere che Kahneman ha dedicato gran parte della propria vita professionale a capire come — e in base a quali fattori — noi umani prendiamo le decisioni nelle situazioni di incertezza. Ecco, questi sono i due motivi principali. Ecco un altro motivo per cui devi leggere questo libro: stiamo parlando di uno psicologo che ha vinto il massimo premio mondiale in campo economico.

Nel , ancora prima della creazione di Israele, la sua famiglia si trasferisce nel Mandato britannico della Palestina. Anzi, ci sono diversi elementi che finiscono per viziare le nostre scelte e a renderle molto spesso sbagliate. A farci deragliare dalla retta via ci sono poi le nostre emozioni e le semplificazioni che la nostra mente fa di continuo. Fin qui, non ci sarebbe niente di male, se ci accorgessimo di tutte queste scorciatoie prese dalla nostra mente.

Come balia, insomma, lascia decisamente a desiderare. Come se non bastasse, il Sistema 2 non funziona bene sotto pressione. Vuoi un esempio? Bene, allora rispondi a questa domanda. Una palla e una mazza da baseball costano 1. Quanto costa la palla? Abbiamo visto che la parte razionale della nostra mente si mette al lavoro solo quando viene espressamente chiamata in causa. Uno studio ha dimostrato che il solo fatto di scrivere questa precisa domanda: If it takes 5 machines 5 minutes to make 5 widgets, how long will it take machines to make widgets?

Sopra ho detto che tutti quanti hanno un Sistema 2 pigro. Qualche esempio? Siamo fortemente convinti che i livelli di divorzi tra attori e attrici siano altissimi, per il semplice fatto che ne sentiamo parlare spesso. E che dire dei divorzi tra idraulici e tra autisti dei tram? Un esempio? La formula sarebbe infatti semplicissima: basterebbe sottrarre alla frequenza dei rapporti sessuali la frequenza dei litigi, e il risultato…. Lo psicologo statunitense Paul E. Semplice, no? Eppure molto, molto efficace.

Il fatto che le informazioni sono spesso troppe per essere certi di prendere la decisione giusta deriva anche dal presupposto fondamentale secondo il quale degli stimoli irrilevanti possono influenzare grandemente le nostre decisioni. I computer non prendono decisioni sbagliate — o almeno, non in situazioni normali — per il semplice fatto che non vengono distratti da elementi marginali, mantenendo la loro attenzione fissa sugli elementi chiave e sui veri problemi.

Noi, invece, abbiamo il nostro bel bagaglio di emozioni e di bias cognitivi che, talvolta, deviano il nostro raziocinio. Ad ogni tratto dovrebbero corrispondere 5 punti. La saggezza della folla La maggioranza ha sempre ragione, o perlomeno ci va vicino. Domanda ad un qualsiasi Mario Rossi di stimare quanti fagioli secchi ci sono in un vaso di vetro ricolmo di legumi, e poi poni la stessa domanda ad altre 1. Effetto priming Il nostro cervello funziona molto spesso per associazioni.

E se io avessi uno specifico interesse nel farti pensare alla zuppa in quel preciso istante? Lo psicologo Bargh lo ha sperimentato con un gruppo di ragazzi divisi in due gruppi. Alla fine del test fu domandato a tutti i partecipanti di consegnare i fogli compilati in fondo al corridoio. Ebbene, nelle settimane con la fotografia degli occhi, la scatola conteneva una cifra tre volte superiore rispetto alle settimane dedicate ai fiori.

Le scelte fatte per comparazione Spesso ci affidiamo a dei paragoni per prendere le nostre decisioni. Talvolta lo ribalta completamente: Orizzontalmente come verticalmente, in mezzo agli altri caratteri, ci sono gli stessi identici segni. Ecco un esempio efficace di quanto possiamo sbagliare in questo senso. Cosa pensi di Alan e di Ben?

Alan: Intelligente, industrioso, impulsivo, critico, testardo e invidioso Ben: Invidioso, testardo, critico, impulsivo, industrioso e intelligente. Pazzesco, vero? Eppure la prima impressione ci condiziona tutti, anche quando siamo preparati a combatterla. I professori che si ritrovano a correggere dei compiti scritti sono naturalmente portati a dare dei punteggi alti a tutte le domande di un compito quando il primo quesito ha ricevuto una risposta eccellente. Ti sei mai accorto che delle informazioni superficialmente casuali possono influenzare il nostro modo di pensare?

Questo accade a tutti i livelli nel mondo delle vendite. Siamo capaci di pensare in modo indipendente e razionale, ma non ci piace farlo. Vuoi degli esempi? Ma tendenzialmente, meno veritiera, meno esatta. Correlazione Causazione Tendiamo a creare dei collegamenti e delle correlazioni dove non ci sono per costruire un senso che — altrimenti — ci sfugge. Come ha sottolineato il matematico, trader e filosofo statunitense Nassim Taleb nel suo libro Il cigno nero, i prezzi dei bond sono aumentati in modo marcato il giorno della cattura di Saddam Hussein.

Questo a simboleggiare il fatto che il Sistema 1 si muove automaticamente per costruire del senso, pur senza avere le informazioni necessarie o sufficienti per farlo. Queste storie, anche se in parte non sono vere, si articolano intorno a dei nodi cruciali che spiegano in modo esaustivo degli aspetti che altrimenti la nostra mente — pigra — non capirebbe immediatamente. La matematica della cognizione Fuorviati dai numeri I numeri ci sembrano autentici, credibili, degni della nostra fiducia.

Un esempio su grande scala? Insomma, quello che sembrava un pattern non lo era affatto. Non avendo alcuna informazione precisa, gli intervistati non hanno potuto fare altro che rispondere indicando i corsi che andavano per la maggiore.

In base a quanto letto, dunque, gli intervistati hanno riformulato la loro risposta, pronosticando altri tipi di corsi per quella persona. Quando dobbiamo prendere una decisione e abbiamo dei dubbi, dunque, dovremmo affidarci sempre e comunque ai dati statistici. Eppure non siamo per nulla bravi a predire questi andamenti ripetitivi che, da questa prospettiva, potrebbero sembrare persino scontati.

Il nostro errato modo di guardare alle performance In Pensieri lenti e veloci trova spazio anche una breve considerazione sulla fortuna: secondo Kahneman, la fortuna gioca un ruolo primario nel successo di una persona. Ebbene, lui e il suo staff avevano il compito di valutare i soldati, e di predire quelli che sarebbero diventati dei combattenti eccellenti. Questo accade in tutto i settori, in tutti le situazioni. In media, le azioni vendute dai trader hanno fatto meglio del 3.

Insomma, restando esattamente fermi, senza muovere una foglia, questi investitori avrebbero riscosso mediamente maggior successo, e tutto questo a causa della loro illusione di poter prevedere il futuro in base alle loro esperienze!

Vuoi sapere quanto valore siamo in grado di dare ad una perdita e quanto invece sappiamo darne al guadagno? Ebbene, per avere una risposta ti basterebbe scendere in strada e domandare alle persone quanto dovrebbero poter vincere per accettare il rischio di perdere euro. Lo dimostrano chiaramente tutti i tantissimi giochi a premi che affollano i canali televisivi in prima serata, dove i concorrenti tendono a rischiare sempre meno con il crescere della possibile vincita: quando la posta in gioco si fa alta, infatti, i tempi di risposta si allungano, gli aiuti richiesti si moltiplicano e i ritiri non si contano.

Presente i lunghissimi minuti che passano i concorrenti sotto lo sguardo di Jerry Scotty e degli altri presentatori, mentre decidono se osare una risposta o se prendere il malloppo e tornarsene a casa?

Gli occhi di chi gioca e di chi scommette non sono puntati tanto sulla vincita quanto lo sono invece sulla possibile perdita. No: dovresti invece sforzarti per minimizzare la possibile perdita agli occhi del giocatore. Oltre ad essere irrazionali, siamo anche prevedibili. Il problema sta nel fatto che quegli stessi fattori non sono soppesati nello stesso modo dal Sistema 1, il quale inconsciamente assegna differente importanza ai diversi elementi in gioco.

Non ci credi? In Pensieri Lenti e veloci a questo punto Kahneman fa degli esempi di stampo economico per spiegare questo nostro ragionamento in buona parte illogico. Insomma, perderesti sicuramente Cosa faresti? Nello specifico, si trattava di accettare una puntata sul lancio di una moneta, il quale avrebbe potuto A fargli vincere dollari oppure B fargli perdere dollari.

Detto questo, ammise candidamente che avrebbe accettato una scommessa con le stesse regole, ma su lanci della moneta. I Soldi euro sono sempre e solo euro, siano essi sulla carta di credito, nel nostro fondo pensionistico o nel nostro portafoglio. Per spiegare questo strano concetto Kahneman fa questo esempio. Ipotesi a Una donna ha comprato due biglietti da 80 dollari per il teatro.

Una volta arrivata a teatro, si accorge di averli persi. Una volta arrivata, scopre di aver perso il denaro. Costi irrecuperabili I costi irrecuperabili ci influenzano in modo enorme e irrazionale, e questo ci porta a prendere delle decisioni del tutto errate, che possono avere delle importanti ripercussioni sulla nostra vita.

Al fianco di questo progetto, alla compagnia si presenta un altro progetto, il quale richiede lo stesso investimento, ma assicura dei ritorni sicuri. Va sottolineato che questo meccanismo non minaccia solamente la grandi compagnie. Paura delle perdite finanziarie Ci piace pensare di essere molto razionali nelle nostre decisioni, soprattutto quando si parla di decisioni finanziarie, le quali ci sembrano calcolate e oculate.

Ipotizziamo che Tizio Caio abbia due azioni, e che la prima stia andando bene, avendo sorpassato il suo prezzo di acquisto, mentre la seconda stia andando maluccio. Ancora una volta, anche in questo caso, il problema principale sta nel guardare alle cose come a tanti enti separati. I costi non sono perdite Sono certo che anche tu conosci molto bene la differenza nominale tra costo e perdita.

I significati di questi due termini sono infatti piuttosto distanti e ben definiti. Eppure sono altrettanto sicuro che talvolta finisci per confondere questi due concetti. Vuoi un altro esempio che dimostra come i giudizi sulla nostra esistenza sono il frutto di una storia che noi stessi creiamo a partire da dei dettagli che potrebbero essere — nel complesso — del tutto insignificanti?

Bene: dei soggetti sono stati invitati a riempire un questionario sulla soddisfazione della loro vita. Tutti quanti, prima di procedere al test, hanno dovuto fare una fotocopia. Certo, ci sono eventi che non possono essere che oggettivamente positivi o oggettivamente negativi. Va sottolineato che siamo tutti quanti portati al benessere. Non malissimo, non benissimo, semplicemente bene, e questo in larga parte a prescindere dal grado di fortuna o da quello che ci riserva il destino.

Eppure, dopo un periodo di tempo variabile, nella maggior parte dei casi la vita di queste persone torna ai livelli di benessere precedenti.

BROTHER MFC 665CW SCAN TO PDF

Pensieri Lenti e Veloci di Daniel Kahneman

Quali sono i fattori decisivi? E noi non possiamo comprendere i loro bisogni senza prima imparare a comprendere la loro psicologia. Se queste vengono corroborate dal sistema 2 si trasformano in credenze e gli impulsi si convertono in azioni volontarie. Esempio effetto ancoraggio 4. Te lo spiego attraverso due esempi che sono riportati nel libro.

AKTA KAUNSELOR 1998 PDF

Pensieri Lenti Pensieri Veloci (Daniel Kahneman)

.

Related Articles